Zanca

Zanca

Zanca scultore della pittura. Forma e volume, une vera terza dimensione ... Con ZANCA si ha il desiderio irresistibile di toccare il rilievo della sua pittura. La materia é esaltata al massimo della sua realtà, niente di strano, ZANCA era scultore. Lei ha abbandonato la terra per la tela su cui un misto di intonaco, cemento, gesso, colore é messo in forma con grande finezza. Chi sa meglio di lei far risaltare la bellezza di una pietra, di un granito, o della sabbia, materiali naturali questi che catturano la luce e sanno conservare le ombre. Quando la sua indignazione esplode contro la povertà, la violenza o l'inquinamento, sono il ferro, il polistirolo, l’alluminio o il latex che aggrediscono i nostri occhi in modo tangibile. I paesaggi scelti sono forti tanto quanto i materiali, provengono da paesi dove il sole brucia, luoghi dove le nuvole pesanti colpiscono la realtà con un oscurarsi che non perdona. Questa forza impetuosa è rafforzata ancora di più dalla semplicità e limpidezza dei soggetti rappresentati.

home www.zanca.fr

posta zanca@zanca.biz

Senza dubbio ZANCA piace perché ha trovato una forma di pittura originale, una specie di fondo colorato, di cui conserva il segreto, che scolpisce con talento. Le forti emozioni che provocano le sue opere non possono lasciare indifferenti. Agnes Bonnet.
Nata a Chatou, Francia, da un padre scultore italiano di Urbino, si dedica alla sua prima passione, la scultura. Poi entra alla scuola del Louvre dove studia Zurbaran e Velasquez. A partire da allora, dedicherà la sua arte alla pittura. “Pittrice non accademica, utilizzo tecniche miste e materiali vari che partecipano all’originalità della mia espressione artistica.”

Zanca