Guy Nouchy

Guy Nouchy

Dalla farmacia al cavalletto!
Anche se appassionato di arte e di pittura, é allo studio della farmacia che si dedica. Nel 1983 ottiene il suo dottorato, più tardi diventa proprietario della sua farmacia che conserva per 14 anni e che venderà nel 2002. Durante questo periodo, il suo lavoro gli offre l'opportunità di frequentare numerosi artisti plastici che utilizzano tecniche miste. Pur esercitando il suo mestiere, nel 2004 integra un atelier di artisti a Rueil-Malmaison dove coltiva la sua passione. I suoi quadri, nei quali fuoriesce con perseveranza un colore dominante, sono un misto di collage e di varie materie come lo stucco, la carta, giornali, sabbia, foglie d’oro, coloranti e acrilico. Quando comincia un’opera, non ha nessuna idea precisa per guidare il lavoro; comincia a mettere sulla tela un ritaglio di giornale, un tessuto o un merletto, poi ci “ricama” attorno con la sua “follia” e la sua immaginazione. Grande viaggiatore, i suoi quadri contengono spesso i ricordi delle sue scappatelle. La maggior parte delle sue opere sono anche l'illustrazione dell'ammirazione che ha per Chagall e del suo amore la musica et la lirica.

home www.guynouchy.fr

posta guy_nouchy@hotmail.fr

Dal 2005 espone a Parigi, nella sua regione e in provincia. Nel 2008 vince un premio al salone di Saint Mammes vicino a Barbizon con il suo quadro « Songe d’une nuit d’été » e la sua sposizione alla Grange Dîmière di Beaucouzé vicino a Angers nel 2009 é stata citata da Ouest France e il Courrier de l’Ouest. Selezionato nel 2009 al Salone « Affordable fair art » di Amsterdam, nel 2010 adera alla fondazione d’arte contemporanea dei laboratori Boiron «OméoArt » di Milano, che raggruppa un numero importante di artisti europei. Nel 2010, riceve un premio dalla rivista « Univers des Arts » al salone « Académie Européenne des Arts France ». E’ nuovamente premiato nel 2010 dal deputato Yves Jego al salone di Saint Mammès con il suo quadro « Music Lovers ». Nel 2010, espone una personale alla Mediateca Jacques Baumel di Rueil-Malmaison nel quadro delle giornate del “Patrimonio ». Nel 2011 espone in vari saloni d’arte contemporanea a Parigi,, Vittel in Touraine, Angers e al Castellet Art en Capital, novembre 2011, Paris GRAND PALAIS. Accetta anche ordini all’occasione di avvenimenti particolari. Ogni sua opera é un invito a viaggiare e si compiace nel dire che é un po’ una parte di lui stesso che lascia su ogni suo quadro.

Guy Nouchy

Guy Nouchy